OVODONAZIONE

ProCrea, centro per la fertilità e la fecondazione a Lugano (Svizzera)

Ovodonazione per fecondazione assistita

Tel. +41 91 924 55 55 - Fax. +41 91 924 55 56
chiama dall'Italia senza costi aggiuntivi: +39 02 600 630 41

Iter terapeutico per l’ovodonazione

ProCrea è in grado di offrire ai propri pazienti un supporto a 360 gradi nell’iter diagnostico e terapeutico nei casi in cui vi è l’indicazione di ricorrere all’ovodonazione.

Alla base c’è una rete di eccellenze internazionali nell’ambito della medicina della riproduzione che ProCrea ha selezionato e validato, sia per il reperimento delle donatrici di ovociti sia per le tecniche di laboratorio necessarie per questa tipologia di terapia. Grazie alla collaborazione avviata da ormai oltre un anno con il centro Le Betulle di Appiano Gentile (COMO - Italia) e alla sua vicinanza alla nostra sede di Lugano siamo in grado di offrire la garanzia di affiancare le coppie in ogni passo con la nostra esperienza ed il nostro personale.

Accesso e procedura dell’ovodonazione

Le indicazioni per accedere all’ovodonazione sono:
- esaurimento della funzione ovarica;
- menopausa precoce fisiologica;
- menopausa chirurgica (asportazione parziale o totale delle ovaie);
- malattie genetiche trasmissibili alla prole;
- plurimi fallimenti di fecondazione nelle tecniche di procreazione assistita;
- plurimi fallimenti di annidamento embrionale;
- endometriosi.

Per motivi medici si accettano per il trattamento, donne fino ad un’età massima di 50 anni compiuti.

La procedura di ovodonazione prevede tre fasi:

1. attivazione del sistema riproduttivo della donna ricevente affinché l’endometrio sia pronto a ricevere gli embrioni;

2. gli ovociti donati vengono fecondati attraverso FIVET (mettendo a contatto di ovuli e spermatozoi del partner o, nel caso, del donatore) oppure ICSI (in ogni ovocita si inietta uno spermatozoo opportunamente selezionato);

3. trasferimento degli embrioni nell’utero della ricevente con un procedura ambulatoriale che non richiede né anestesia né ricovero. Il numero degli embrioni da trasferire viene determinato dai medici.


ProCrea, la scienza della professionalità

Le donatrici di ovociti per l’ovodonazione vengono sottoposte a esami specifici per verificare che non soffrano di malattie genetiche, ereditarie o infettive trasmissibili ai figli. Le informazioni raccolte includono le caratteristiche fenotipiche e psicologiche delle donatrici, perché nella scelta dell’ovocita l’equipe medica garantisce la massima somiglianza fenotipica possibile con la donna ricevente.

I risultati di una ovodonazione hanno statisticamente tassi molto elevati: potendo utilizzare ovociti giovani di donne in perfetta salute, le percentuali di successo sono in media del 60-70% circa al primo tentativo.

Il Team Ovodonazione ProCrea

Il team di ovodonazione è composto da un’equipe di medici e biologi specialisti in fisiopatologia della riproduzione che offre massima professionalità e competenza.

Un team di assistenti ed infermieri, inoltre, in collaborazione con i medici, si prende cura della coppia offrendo la reperibilità 7 giorni su 7 e consentendo di affrontare serenamente il percorso diagnostico e terapeutico dell’ovodonazione.

Iride Zanotti è la coordinatrice dei pazienti ovodonazione di ProCrea responsabile del Team Ovodonazione di ProCrea. Vi accompagnerà durante l’intero percorso sia in ProCrea che nel centro Le Betulle. Iride è a vostra completa disposizione per:

1. assistenza amministrativa dei pazienti in terapia ovodonazione;
2. ricerca della donatrice;
3. coordinamento con lo staff medico per aggiornamento costante sull’andamento della stimolazione della donatrice, conferma esito pick up donatrice e data arrivo lotto alle betulle;
4. assistenza e accompagnamento presso il centro Le Betulle.
 
 

Contatti Team Ovodonazione di ProCrea
email: ovodonazione@procrea.ch
iride.zanotti@procrea.ch
tel.: 0041 91 924 55 26


COSTO TERAPIA OVODONAZIONE (primo ciclo): Euro 8'500.-

Cosa è compreso:

1. Decongelamento degli ovociti (lotto ovocitario composto da 6 ovociti) e fecondazione
2. Trasferimento di nr. 1 o 2 embrioni (scelta da effettuare con il medico)
3. Screening, farmaci e prelievo ovocitario donatrice

Cosa non è compreso:

- Donna: transfer di prova, esami diagnostici e farmaci
- Uomo: spermiogramma e crioconservazione del liquido seminale, esami diagnostici

Eventuale inseminazione eterologa maschile Euro 1’000 .-

Eventuali decongelamenti e transfer successivi al primo, per embrioni crioconservati Euro 2'000.- per tentativo

Costo eventuale secondo ciclo completo con nuova donatrice : Euro 7'000.-

TESTIMONIANZE


Sara
"Grazie Procrea e allo staff della dottoressa Bellavia, vi portero’ per sempre nel mio cuore."
Io sono stata seguita in Procrea. Il mio non è stato un percorso facile perchè ho alcuni problemi ma grazie ai continui consulti con il medico e le sue indicazioni ho avuto il coraggio di proseguire. Sono stata fortunata e tutto è andato bene e ora sono mamma di uno splendido bambino. Sono stata seguita dalla dottoressa Bellavia che ho conosciuto lo scorso anno durante una giornata di incontro che Procrea organizza mi sembra mensilmente e li decisi di prenotare la visita. Durante quella giornata mi parlo’ dell’endometriosi, il mio problema, quando l’ho incontrata dopo la presentazione. Il cammino di chi sceglie il percorso della fecondazione assistita molte volte non è facile, l’ho provato sulla mia pelle, ma vi posso garantire che ProCrea è il centro giusto nel quale potrete essere seguite avendo continue risposte alle vostre domande e ai vostri timori. Ancora grazie al Procrea e allo staff della dottoressa Bellavia, vi portero’ per sempre nel mio cuore.


Leggi di più

Genny
"Sulla base della mia esperienza posso solo dire grazie alla dottoressa Bellavia"
Io ho 38 anni e non ho avuto un percorso facile. Vengo da un paio di fallimenti in un centro italiano per cui capisco lo stato d'animo di chi non ha avuto un buon esito, soprattutto quando di fronte hai un medico che dopo che hai affrontato tutto un percorso (che si paga) vuole liquidarti con frasi del tipo "E' colpa tua se hai aspettato". Io e mio marito non ci siamo fatti scoraggiare e consigliati da amici con problemi simili siamo arrivati in Procrea. Abbiamo pagato di piu' facendo dei sacrifici e finalmente ci siamo riusciti e non al primo tentativo. Sulla base della mia esperienza posso solo dire grazie alla dottoressa Bellavia. In Italia non mi hanno seguita come sono stata seguita in Procrea. In bocca al lupo e non scoraggiatevi mai!


Leggi di più

Elet
"Dopo tanti risultati negativi ho deciso di scegliere Procrea"
Ciao, io vorrei raccontarvi la mia esperienza in Procrea cercando di incoraggiarvi. Sono stata seguita in Italia in due centri e dopo tanti risultati negativi ho deciso di scegliere Procrea. Ho fatto l’ovodonazione con la dottoressa Bellavia e finalmente è arrivato il risultato tanto atteso. Se avevo dubbi chiamavo spesso e la dottoressa era sempre molto gentile nel rispondere ogni volta. Vi consiglio di non mollare perchè se l'avessi fatto a quest'ora non sarei incinta. In bocca al lupo.


Leggi di più

JStar
"Al primo tentativo al centro sono rimasta incinta di gemelli"
Dopo 10 anni di terapie senza successo tra icsi e fivet in due ospedali famosi nel Nord Italia, tanta sofferenza e frustrazione, mi sono rivolta al centro Procrea, come ultimo tentativo, questa volta per provare una terapia diversa: l’ovodonazione. Non sono giovane, ho 45 anni, ma al primo tentativo al centro sono rimasta incinta di gemelli, ora sono al terzo mese di gravidanza e loro crescono bene, grazie al cielo. Ringrazio tantissimo la Dott.ssa Bellavia, il suo team e tutti i professionali del centro Procrea per avermi dato il supporto ogni volta che ho avuto bisogno, ma principalmente per aver aiutato me e mio marito a realizzare questo bellissimo sogno!


Leggi di più


Fecondazione assistita, nati i primi bambini da ovodonazione con ProCrea

Due gemellini italiani hanno coronato il sogno di una coppia di diventare genitori. «La donazione di ovociti permette di superare problemi di infertilità anche gravi», spiegano dal centro di medicina della riproduzione ProCrea di Lugano

Sono nati i primi bambini da ovodonazione grazie al centro di medicina della riproduzione ProCrea di Lugano. Si tratta di una splendida coppia di gemellini, un maschio e una femmina, di nazionalità italiana. I genitori, che da tempo erano alla ricerca di una gravidanza, dopo alcuni tentativi si sono rivolti al centro ProCrea. «Era l’ottobre del 2014 quando sono arrivati», ricorda Michael Jemec direttore medico del centro ProCrea di Lugano. «Anche se la donna presentava una situazione piuttosto compromessa, vista però l’età non eccessivamente avanzata, abbiamo proceduto con un primo trattamento con tecnica Fivet. Purtroppo questo primo approccio è andato fallito. Insistere sulla medesima strada non avrebbe dato alcun esito, così nel marzo 2015 abbiamo quindi proposto l’ovodonazione. Hanno accettato così è stata attivata la procedura».

La ricerca della donatrice, fatta sulla base delle specifiche della futura madre, ha dato esisti positivi in breve tempo. Così che nell’arco di pochi mesi è stato possibile attivare tutto l’iter: dalla stimolazione con prelievo degli ovuli della donatrice, per arrivare alla loro fecondazione con il seme del compagno e all’impianto degli embrioni. «Tutto ha funzionato. E all’inizio di aprile la donna ha partorito bellissimi due gemelli. Il maschietto pesava 2,5 kg, la femminuccia poco meno 2,450. Entrambi sono in salute, come la mamma», prosegue Jemec. «Una grande gioia per la coppia, ma anche per noi. L’impegno del nostro staff, grazie alla collaborazione internazionale con strutture selezionate, ha permesso di coronare un grande sogno. Per ProCrea questi gemellini rappresentano i primi bambini nati con l’ovodonazione, una tecnica che può risolvere problemi di infertilità femminile anche gravi».

Per una donna su dieci con problemi di infertilità l’ovodonazione è l’unica strada percorribile per avere una gravidanza e diventare madre. «Non è una percentuale irrisoria», aggiunge lo specialista di ProCrea «A fronte del desiderio di avere un figlio, quello che per alcune donne è un cammino assolutamente naturale, per altre diventa un percorso a ostacoli. La donazione di ovuli è il passaggio che in determinate situazioni permette di coronare un importante sogno; il sogno di una vita». L’ovodonazione è una tecnica di fecondazione assistita di tipo eterologo che prevede la donazione di ovociti da una donna ad un’altra per superare alcune situazioni di infertilità.

«È un programma di che viene avviato solamente dopo aver effettuato approfonditi esami e aver diagnosticato evidenti problemi irrisolvibili in altro modo», spiega Jemec.

«Si indica l’ovodonazione in situazioni di esaurimento della funzione ovarica, endometriosi avanzata e menopausa precoce fisiologica oppure di menopausa chirurgica. In questo caso ci trovavamo davanti ad una situazione che presentava fallimenti ripetuti con le tecniche di procreazione assistita: una situazione di infertilità di coppia che non presentava cause apparenti: non c’erano età particolarmente avanzate, i parametri maschili erano buoni, sul fronte femminile si riscontrava invece una difficoltà nell’arrivare alla fecondazione dell’ovocita. Il ricorso ad una donatrice ha permesso ad una coppia di coronare il proprio sogno».

 

   

 

In esecuzione dell'art.13 del D.Lgs. 196/2003 recante disposizioni sul nuovo 'Codice in materia di protezione dei dati personali', inoltrando il presente modulo, il Richiedente dà il proprio consenso al trattamento dei propri dati personali per la divulgazione di materiale pubblicitario.